Merano, ora miglioriamo l’arredo urbano della città

Confesercenti Alto Adige ha voluto esprimere le proprie congratulazioni a Dario Dal Medico per l’elezione a sindaco di Merano dopo il ballottaggio di domenica contro Paul Rösch. Un momento che permette di ragionare, nel complesso, su quelle che saranno le necessità del commercio in città nella prossima legislatura.

“Naturalmente auguriamo a Dal Medico un buon lavoro – premette il presidente Federico Tibaldo – e speriamo che siano in arrivo anni belli in riva al Passirio. Come associazione siamo impazienti di poterci confrontare con un assessore con delega specifica dopo un periodo dove sviluppare dei progetti era francamente molto complicato. Ora contiamo di entrare in una nuova fase”. Il primo punto nella lista è l’arredo urbano. “Riteniamo sia centrale sviluppare un nuovo concetto con l’amministrazione sentendo pure le esigenze dei commercianti. Possiamo essere molto utili. Sarebbe anche bello riprendere in mano l’idea di unificazione delle gallerie meranesi in un unico concetto che permetta di essere un sistema attrattivo”.

Vecchio cavallo di battaglia, invece, riguarda la sosta gratuita sulle strisce blu. “Potrebbe essere una strada per contrastare la centralità dei centri commerciali. Offrire 30 o 60 minuti gratuiti nelle zone periferiche potrebbe davvero aiutare molto”.

Occhi puntati, inoltre, sul mercato del venerdì: “E’ un patrimonio della città e va valorizzato il più possibile nel tempo. Il luogo è rappresentativo per molti meranesi e gli ambulanti lo apprezzano particolarmente”.

Il tutto, in ogni caso, può essere reso più semplice dall’istituzione di un tavolo di lavoro istituzionale. “Intendiamo proseguire il bel rapporto di collaborazione che abbiamo con l’Azienda di Soggiorno – chiude Tibaldo – ma sarebbe molto utile istituire degli incontri continuativi tra i soggetti coinvolti nel commercio cittadino per affrontare con regolarità e puntualità ogni questione”.

Non si può commentare